PRESENTAZIONE

Come descrivereste l’arte di strada: l’arte a portata di mano, lo spettacolo dal vero o il tripudio dell’interazione tra artista e pubblico?

E la strada come la definireste: un palcoscenico all’aperto, il luogo dove tutto può accadere o il tempio della vita?

Ognuno certamente avrà le proprie definizioni ma tutti, ne siamo sicuri, partiranno dall’affermazione che l’arte in strada ha, per sua stessa natura, la capacità di coinvolgere ed emozionare il pubblico. Perché sa trasformare ogni luogo in uno spazio magico creando legami affettivi forti con il territorio in cui si rappresenta e capace di far sentire quel luogo come qualcosa che parla a ciascuno di noi in maniera speciale. E così gli spettatori tornano a casa portando con sé ricordi bellissimi e l’emozione di giornate particolari fatte d’incontri, di meraviglie, di sorrisi, di balli, di canti. Ma soprattutto portano con sé quel sentimento di nostalgia , quella voglia di tornare che nasce già ai primi passi, messi uno dopo l’altro, sul cammino del ritorno. E in questo clima anche gli artisti, assecondati, applauditi e coccolati, non possono fare a meno di rimanere coinvolti e stupiti e portare per il mondo il racconto di una festa bellissima e di una città calda e accogliente.

Leave a comment